Tre Oli essenziali super versatili, per te e per la tua casa.

tre oli essenziali

Tre Oli essenziali super versatili, per te e per la tua casa.

Per questo mese, dedicato alle pulizie di primavera, ho pensato di proporti tre oli essenziali che insieme a quelli di lavanda, menta e limone sono molto efficaci per l’auto produzione di prodotti per la pulizia della casa.

Questi tre oli hanno molteplici qualità per il tuo benessere. Scopri subito perché è utile averli in casa.

Olio essenziale di tea tree

Tea tree è un albero che cresce nelle zone paludose dell’Australia. Nonostante il nome non ha nulla a che fare con l’arbusto da cui si ricava il tè. Il suo nome è dovuto al capitano Cook che approdato sulle coste australiane usava le foglie di questo albero per preparare delle tisane rinfrescanti.

Nota aromatica

L’olio essenziale si estrae dalle foglie del tea tree e ha un profumo fresco, balsamico e un po’ pungente. La nota aromatica è di testa (se vuoi saperne di più sulle note aromatiche delle essenze leggi qui)

Tre Oli essenziali

Proprietà

Le proprietà dell’olio essenziale di tea tree sono tantissime, la più importante per la casa è di essere un potente disinfettante.

Miscelato al 10 % con olio di mandorle o al 5% in una crema neutra risolve i problemi di acne, brufoli, herpes labiale, micosi delle unghie, ecc..

L’olio di tea tree è efficace anche contro i pidocchi; per questo scopo puoi miscelare da 10 a 30 gocce nell’olio di jojoba e fare degli impacchi direttamente sul cuoio cappelluto.

L’olio puro può essere utilizzato anche per le punture d’insetti. Ha il potere di allontanare pulci e zecche dal pelo degli animali.

Se utilizzato nel diffusore può essere molto efficace in caso di influenza tosse o raffreddore. Per questo scopo ecco puoi utilizzare l’olio in sinergia con timo e limone.

Mescola nel diffusore

3 gocce di olio essenziale di timo

5 gocce di olio essenziale di limone

3 gocce di olio essenziale di tea tree.

Quando lo diffondi nell’ambiente, l’olio di tea tree ha anche un benefico effetto sulla mente affaticata da troppo lavoro di concentrazione. Quindi è molto utile per studenti, insegnanti, ecc. perché rasserena e libera la mente dallo stress eccessivo.

Per tutti è un ottimo tonificante del sistema nervoso, soprattutto quando ci si sente molto fragili e indeboliti.

Dosaggio

Se usato per inalazioni quando si ha il raffreddore bastano 5 gocce nell’acqua dei suffumigi.  Per la diffusione nell’ambiente vale sempre la regola di una goccia per metro quadro della stanza.

Olio essenziale di Tea tree per le pulizie.

Essendo un ottimo disinfettante ecco una ricetta utile per i punti della casa che necessitano di essere puliti con più cura.

Detergente spray disinfettante al tea tree

Ingredienti

125 ml di aceto bianco,

1 cucchiaino di soda solvay,

30 gocce di olio essenziale di tea tree. Oppure, 20 gocce di tea tree, più dieci gocce di olio essenziale di arancia se trovate il profumo del tea tree troppo balsamico.

500 ml di acqua calda,

uno spruzzino da un litro.

Tutti gli ingredienti devono essere mescolati in un pentolino, da utilizzare solo per la preparazione dei vostri prodotti per la pulizia, e poi versati nello spruzzino. Dato l’impiego della soda, durante la preparazione della miscela è necessario indossare i guanti, una mascherina ed eventualmente occhiali per proteggervi dagli schizzi.

Il secondo dei tre oli essenziali del mese è:

Olio essenziale di Eucalipto

L’olio essenziale di eucalipto è estratto dalle foglie. La pianta ha origine principalmente in Australia, anche se ve ne sono più di 600 specie provenienti da varie parti del mondo. Prediligendo le zone costiere a clima mite, l’eucalipto si è ben sviluppato anche sulle coste del mediterraneo. Grazie alle sue proprietà antisettiche e febbrifughe venne utilizzato per la cura della malaria nelle zone paludose e per questo venne chiamato “l’albero della febbre”.

Nota aromatica

L’olio essenziale di eucalipto è molto balsamico con sfumature diverse, a seconda del tipo di pianta di eucalipto da cui viene estratto. Può variare da un profumo canforato (eucalipto radiata) ad uno più fresco e floreale (citridora). La nota aromatica è di testa.

Tre Oli essenziali

Proprietà

Oltre alle proprietà balsamiche, che rendono l’olio essenziale di eucalipto molto efficace in caso di bronchiti, essendo antisettico e antibatterico, è anche efficace come analgesico e antiinfiammatorio, per i muscoli e le articolazioni.

Se lo diffondi nell’ambiente, l’olio essenziale di eucalipto ti aiuterà, sia a ridurre i batteri nell’aria che a riportare l’armonia dopo litigi e discussioni. Sarà il tuo alleato contro la malinconia e ti aiuterà a ritrovare l’energia necessaria per iniziare una nuova vita.

Dosaggio

Se usato per inalazioni, quando si ha tosse o bronchite, ne basteranno solo 2 gocce nell’acqua dei suffumigi.  In caso di dolori muscolari o strappi puoi miscelare una percentuale del 5% di olio essenziale di eucalipto con l’olio di mandorle.

Per la diffusione nell’ambiente, in questo caso, anziché una goccia per metro quadro della stanza devi calcolare la metà. Quindi se la tua stanza è venti mq usa dieci gocce nel diffusore o anche meno se ti sembra molto pungente.

Olio essenziale di Eucalipto per le pulizie.

L’eucalipto è l’olio essenziale più efficace quando si decide di mettere ordine nella propria casa ed è molto indicato per le persone disordinate. Il suo aroma aiuta ad essere più precisi, razionali e concentrati.

Ecco una ricetta per pulire lo sporco ostinato dai pavimenti di mattonelle di ceramica e gres.

Versa in un secchio 4 litri di acqua calda,

aggiungi 2 cucchiai di sapone di Marsiglia liquido,

aggiungi un quarto di tazza di soda solvay e una tazza di aceto bianco.

Infine, aggiungi 20 gocce di olio essenziale di eucalipto.

Per la pulizia quotidiana invece, sia di pavimenti che di superfici lavabili, come mobili in laminato o sanitari, puoi utilizzare  una miscela di acqua calda (4 litri)

2 cucchiai di sapone di Marsiglia liquido e 20 gocce di olio essenziale di eucalipto.

Attenzione! Prova sempre la tua miscela in un angolo nascosto per verificare l’efficacia sulle superfici da pulire. Usa sempre guanti e mascherina quando prepari la miscela e anche durante l’uso, per precauzione.

Avvertenza

L’olio essenziale di eucalipto è atossico, ma per la sua forte componente balsamica è meglio non utilizzarlo durante la gravidanza e l’allattamento. Non usare nelle camere dei bambini al di sotto dei 12 anni.

Il terzo dei te oli essenziali del mese è:

Olio essenziale di chiodi di garofano

I chiodi di garofano li conosciamo tutti come spezia per pietanze come la carne o per le preparazioni di biscotti e dolci che ci ricordano il Natale. Forse non sai che dai boccioli essiccati della pianta, si estrae anche un olio, utilizzato per secoli, per realizzare una tintura efficace contro infezioni e parassiti.

Ecco i segreti di questo olio essenziale molto particolare.

Nota aromatica

Se utilizzi la spezia conosci anche il suo profumo. Il profumo dell’olio essenziale non si discosta molto da quello della spezia che è altrettanto pungente. La nota aromatica è di base.

tre oli essenziali

Proprietà

L’olio essenziale di chiodi di garofano ha proprietà antisettiche e antimicotiche. Aiuta le difese immunitarie ed è un ottimo battericida.

Se lo usi per la profumazione della casa, ti aiuterà a ritrovare coraggio ed energia. Usalo quando ti senti sconfortata o quando vedi solo i lati negativi della vita. Ti aiuterà a ritrovare, positività e ottimismo. Sarà per te una vera iniezione di vitalità!

Dosaggio

Se lo diffondi nell’ambiente utilizzalo al 50%. Quindi, se hai una stanza di 20 mq anziché usarne una goccia per metro quadrato, usane la metà. Per i tuoi prodotti di pulizia segui i consigli qui di seguito.

Prodotti per la pulizia della casa

Anche l’olio essenziale di chiodi di garofano combatte i batteri e i parassiti, per questo è utilissimo per la pulizia di superfici che necessitano di una maggiore igiene.

Ecco qui la ricetta per un lavello della cucina sempre pulito, igienizzato e profumato:

Ingredienti:

2 tazze di bicarbonato,

10 gocce di olio essenziale di limone,

10 gocce di olio essenziale di chiodi di garofano,

Un barattolo contenitore.

Metti il bicarbonato in un barattolo e aggiungi le gocce di oli essenziali, poi mescola con un cucchiaio, chiudi il barattolo e agitalo per amalgamare polvere e oli. Lascia chiuso il barattolo fino al giorno dopo quindi, bagna il fondo del lavello, versa un po’ di polvere profumata e aggiungi un po’ di detersivo per i piatti. Passa il lavello con una spugna morbida, ma compatta. Risciacqua bene e ripassa con un panno pulito e asciutto.

Ti consiglio di fare una prova in un angolino perché è una miscela un po’ abrasiva.

Per le sue proprietà antibatteriche l’olio essenziale di chiodi di garofano lo puoi usare, insieme all’olio essenziale di limone, per realizzare un sapone liquido da mettere nel dispenser.

Versa nel dispenser 250 ml di sapone di Marsiglia liquido, 5 ml di olio di germe di grano o di avocado (oli ricchi di vitamina E), 10 gocce di olio essenziale di chiodi di garofano e 10 gocce di olio essenziale di limone. Agita bene per mescolare.

Avvertenze

Non usare l’olio essenziale di chiodi di garofano in gravidanza, durante l’allattamento e in ambienti con bambini al di sotto dei 6 anni. Anche se l’olio è completamente atossico il suo profumo pungente potrebbe non essere gradito.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.