Rilassati in un minuto…con un cuscino blu!

rilassati in un minuto

Rilassati in un minuto!

Vi starete chiedendo: “Ma è possibile? E poi con un cuscino e per giunta blu?”

Ora vi spiego: anch’io come tutti, ogni tanto mi sento un po’ stressata, tra lavoro, traslochi, impegni famigliari e le inevitabili piccole tensioni non  sempre è possibile  stare serena.

Quando posso, per scaricare il nervosismo,  mi dedico al mio passatempo preferito, entrare il libreria e passeggiare in mezzo ai libri, in attesa che qualcuno di loro metta in mostra tutto il suo fascino e mi dica: “Prendimi, prendimi!” .

Così mi è successo di comprare il libro ” Rilassato in un minuto con la PNL” di Tony Wrighton , ed. Vallardi.

 

Leggendo il libro mi è venuta un’idea . Lo scrittore da molti suggerimenti per rilassarsi in poco tempo.

Uno di questi metodi è molto semplice perché mette in comunicazione il pensiero e le emozioni con il colore.

Il nostro cervello tende ad associare ad uno stimolo visivo una emozione.

Se ad esempio: pensiamo al mare d’estate, quando ci allunghiamo pigramente sul lettino, è facile che al colore del mare associamo la sensazione di tranquillità e benessere.

Nella maggioranza dei casi, fermandoci ad osservare un punto di  colore blu, anche in tutte le sue sfumature, la nostra mente ci trasporterà in riva al mare  facendoci sentire subito più calmi e rilassati.

Anche il verde ha questa capacità (c’è qualcuno che sostiene che  in mezzo al verde di un giardino  o in un bosco sia più difficile litigare) ma sono certa che per ognuno di noi ci sia un colore particolare che ci fa subito pensare a qualcosa di bello, tranquillo e….rilassante.

Ho quindi sposato subito la teoria di Tony Wrighton, applicandola in modo più creativo alla casa.

Se il buon Tony consiglia di usare dei cartoncini o adesivi del colore prescelto da attaccare in luoghi che vediamo spesso durante il giorno, io penso che si possano usare anche dei piccoli complementi d’arredo come un cuscino (appunto) , un vaso , ecc. purché del colore che ci riporta subito alla mente un momento particolarmente tranquillo della nostra vita.

Il procedimento sarà quello suggerito nel libro “Rilassato in un minuto”, ecco i passi principali della tecnica:

  1. Colloca l’oggetto che hai scelto del colore più rilassante per te (io consiglio sempre le gamme di colore del blu e del verde, sono decisamente le più tranquille di tutti), in un posto ben visibile.
  2. Ora pensa intensamente ad un momento specifico in cui ti sei sentito profondamente rilassato. Rifletti intensamente mentre osservi quell’oggetto . Cerca di entrare in profondità nel ricordo, cerca di essere là, in quel luogo di pace, cullato dalla brezza. Rivivi i suoni, i profumi e l’atmosfera. Raffigurati esattamente ciò che hai vissuto e visto, osserva il tuo oggetto colorato, rendi il colore brillante ricorda la sensazione di beatitudine e rilassamento che hai provato.
  3. Senti dentro di te la sensazione di pace estendersi a tutto il corpo. Pensa ad altre sensazioni, alla calma, alla felicità e posa lo sguardo sul tuo oggetto relax per un minuto.
  4. Cerca di spostare l’oggetto, non lasciarlo sempre nello stesso posto, per non far sì che la mente lo releghi in un angolino dell’inconscio e non faccia più effetto.
  5. Ad ogni spostamento dell’oggetto colorato devi procedere alla ricarica dell’oggetto delle sensazioni di relax come descritto nei punti precedenti

 

Come vedete non è difficile, e ancora una volta i colori e la nostra casa ci possono aiutare a stare meglio. Ci vuole poco ma rilassarsi in un minuto…non porta via tempo alla nostra giornata, anzi la può cambiare aiutandoci ad affrontarla  con più calma ed equilibrio.

Potete fare questo esercizio anche in ufficio, basta anche un raccoglitore blu o verde che potrete spostare con facilità.classificatore blu

Siete indecisi sul colore da scegliere per fare questo esercizio di rilassamento e nello stesso tempo decorare in modo therapy la vostra casa? Il test  dei colori di Casa therapy vi può aiutare vuoi farlo scrivici ti invieremo il test contattaci.

Lascia un commento