Al lavoro di domani…ci penso domani!

rilassa la mente al lavoro

Al lavoro di domani…ci penso domani! Ogni cosa va affrontata al momento giusto. Se riesci a rilassare la mente al lavoro, prima  di tornare a casa, le tue serate saranno leggere e i pensieri lavorativi rimarranno  fuori dalla tua casa.

Vale la pena di passare serate in casa a pensare a quello che accadrà domani? Scervellarsi tutta la notte su un pensiero che nel tuo lettuccio, anche volendo, non puoi risolvere?

Lo so, lo dicono tutti, ma è vero che nella vita il momento più importante da vivere è quello presente.

Se ci pensi quello che è passato è andato, non si può modificare. Nella vita non esiste il tasto modifica, ahimè.  Non esiste nemmeno la possibilità di saper esattamente come sarà la giornata di domani.

Quindi: c’è questo momento per me che ti scrivo e c’è il momento in cui tu stai leggendo. Questo è ciò che conta.

Ecco, come vedi sono forte in teoria, ma nella pratica? Insomma, lo devo ammettere: sono una pensatrice seriale.

Riesco ad avere pensieri multipli, pensieri vari, che si intrecciano nella mia mente, con evoluzioni pari solo a quelle  delle frecce tricolori.

Stanca di  rimuginare (anche a casa) su quanto mi aspetta l’indomani al lavoro, ho escogitato uno stratagemma.

Un piccolo rito serale che mi piacerebbe provassi anche tu.

  1. Verso la fine della giornata lavorativa mi concedo pochi minuto di relax.
  2. Ascolto il suono del mio respiro, poi mi concentro sui rumori che mi circondano. Basta un minuto.
  3. Riporto l’attenzione sul mio pensiero è formulo questa frase: “Domani tutto andrà bene, perché farò del mio meglio e sarò sempre fiduciosa nelle mie capacità. Troverò l’aiuto che mi serve e le soluzioni per vivere più serenamente il lavoro”.
  4. Poi mi guardo attorno. Guardo tutto ciò che mi circonda. Gli oggetti, i colori, ecc.
  5. Metto al loro posto ogni cosa e il mio sguardo di rilassa.
  6. A questo punto mi chiedo: «Quali sono gli impegni più urgenti che mi aspettano, domani?».

 

fare una lista

  1. Scrivo su un foglio i primi cinque impegni urgenti che mi affiorano alla mente.
  2. Respiro concentrandomi solo sul  respiro per qualche secondo.
  3. Poi mi chiedo: «Qual è l’impegno più importante di domani? “
  4. Metto gli impegni in ordine di priorità.
  5. Ragiono se è una lista fattibile o troppo carica di impegni. Se è così sottolineo con l’evidenziatore solo le cose più urgenti e importanti. E’ fondamentale che la lista sia scritta a mano su un foglio. Se la trascrivessi sul computer, so già che mi farei prendere dalla tentazione di spedirmela via mail,  la riguarderei e modificherei a casa!!!!
  6. Metto invece la lista sulla scrivania, in un punto preciso  dove domani la vedrò e troverò con facilità.

Ora posso lasciare lo studio, il lavoro è rimasto lì e ci penserò domani.

Respiro l’aria della sera e… bzz bzz cosa preparo per cena?

Ci penso quando arrivo a casa!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.