Pulizie di primavera in giardino ecco i suggerimenti giusti

Pulizie di primavera in giardino

Pulizie di primavera in giardino e non solo: ecco i suggerimenti giusti per preparaci alla bella stagione.

Il nostro angolo verde all’esterno della  casa può essere un grande cortile o un piccolo balcone. Un giardino lussureggiante o un pavimento di cemento. Una estensione del salotto e un’area di intrattenimento. Un luogo di lavori fai da te, un luogo dove far giocare i bambini e un luogo per liberarsi dallo stress.

Qualunque sia il tuo angolino di relax ecco alcuni suggerimenti per ripristinarlo all’inizio della bella stagione

Pavimenti esterni e vialetti del giardino

Spazza i vialetti e i pavimenti esterni con una buona scopa di saggina perché e più dura e più abrasiva.

Se hai delle pavimentazione esterne di legno, spazzala con la scopa. Non usare mai detersivo sul legno non verniciato, perché quando si asciuga si può scheggiare facilmente.Pulizie di primavera in giardino

Usa invece acqua con mezza tazza di aceto di mele.

Se la superficie è molto sporca, spargi un po’ di bicarbonato, versa aceto di mele e strofinala con una scopa di nylon mentre si crea l’effervescenza.

Per impedire che il legno diventi grigio, metti 4 o 5 bustine di tè in un secchio di acqua calda e pulisci le superfici. Il legno e il tè contengono tannini che si attraggono e producono colore. I tannini aiutano anche a proteggere il legno dal sole.

Per le pavimentazioni di pietra, non usare il detersivo, ma sciogli 2 cucchiai di bicarbonato di soda in un litro d’acqua.

Per le piastrelle non smaltate, o in cotto, usa una soluzione 50% di aceto bianco e 50% acqua.

Le piastrelle smaltate, vanno pulite con il bicarbonato inumidito e una spugna umida.

Per il marmo, l’unico prodotto che non lo rovina, è un detergente multiuso che puoi realizzare cosi: 600 ml di aceto bianco, 300 ml d’acqua, 20/30 gocce di olio essenziale di eucalipto.

Se hai un pavimento in cemento macchiato di olio, prova ad attenuare la macchia, inumidendola con un po’ d’acqua. Poi ricoprila con del bicarbonato di sodio. Lascia agire per qualche ora, quindi sfrega in modo energico con una spazzola. Sciacqua e ripeti l’operazione se la macchia è ancora molto visibile.

Mobili da giardino.

Se sono in plastica li puoi pulire con una soluzione composta da un litro d’acqua calda, un po’ di detersivo per i piatti e un cucchiaio di bicarbonato. Sciacqua e asciuga.

Se sono in vimini, rattan , bambù, ecc. prima di tutto passa l’aspirapolvere che catturerà la polvere annidata negli intrecci. Poi passa con un pennello grosso tondo. Se c’è bisogno di una pulizia più profonda li puoi lavare, leggermente con una  spugna inumidita e un po’ di detersivo neutro o di acqua saponata (va bene il sapone di Marsiglia), fai però attenzione a non bagnare troppo le superfici.

Per il ferro battuto, dopo aver pulito, con un pennello morbido le superfici, per togliere la polvere, passa uno straccio con un po’ d’olio d’oliva. Quando è asciutto ripassa con un panno morbido.

Ombrelloni e tende da sole

È meglio lasciare gli ombrelloni aperti, così non raccolgono gli insetti. Se li tieni chiusi, coprili con una fodera.

Per lavare gli ombrelloni di tela metti 2 tazze di sale da tavola o di sale per le piscine in un piccolo secchio d’acqua e applica la soluzione alla tela con una spazzola o con una scopa dura. Lascia asciugare, poi spazza via il sale con una spazzola asciutta.

Quando le tende da sole hanno un alone verde a causa delle mucillagini metti 1 chilogrammo di sale da tavola in un secchio d’acqua.

Passa la soluzione con una scopa, lascia asciugare e spazza con una scopa dura. Risciacqua con acqua e se è necessario, aggiungi 2 gocce d’ olio di chiodi di garofano per tenere lontana la muffa.

Oggetti di gomma

Non lasciare mar fuori oggetti di gomma, altrimenti sì deteriorano. Passali sempre con il talco dopo averli lavati.

Utensili della grigliata

Se sono particolarmente incrostati di grasso bruciacchiato, lasciali in ammollo per una notte intera in un litro di acqua nella quale avrai diluito da 3 a 4 cucchiai di bicarbonato di sodio. Pulisci quindi con una spugna umida cosparsa da buona quantità di bicarbonato di sodio che ti permetterà di grattare in modo efficace. Alla fine sciacqua e asciuga tutto.

Se hai un pavimento in cemento, macchiato di olio, prova ad attenuare la macchia inumidendola con un po’ d’acqua e poi ricoprila con del bicarbonato di sodio. Lascia agire per qualche ora, dopodiché sfrega in modo energico con una spazzola. Sciacqua tutti. Però se la macchia è ancora molto visibile, ripeti tutta l’operazione.

Fatto tutto questo, ti meriti proprio di rilassarti  e respirare a fondo l’aria di primavera!!!

P.S.: Se vuoi dei consigli per pulire il tuo terrazzo leggi qui.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.