Metti il letto al posto giusto!

la posizione del letto

La posizione del letto, nella camera matrimoniale, è importantissima per un riposo ristoratore e una vita di coppia tranquilla.

Ecco le posizioni migliori e quelle da evitare.

Le posizioni migliori :

Soluzione A :

  • Letto posizionato con la testiera su una parete interna della casa.  Appoggiando la testiera del letto  su una parete perimetrale  la nostra testa sarà a pochi centimetri da una parete più fredda. In inverno questo potrebbe essere una delle cause di fastidiosi dolori cervicali.  Se però non è possibile posizionare la testiera del letto lontano da una parete esterna, il mio consiglio è quello di coibentare la parete dall’interno. Ovvero sovrapporre alla parete dei pannelli isolanti, che miglioreranno il confort anche d’estate. Soprattutto se la parete esterna è rivolta a ovest. La parete ad ovest è esposta ai raggi del sole pomeridiani, quindi a sera la stanza sarà molto più calda. Un buon isolamento evita questo inconveniente.
  • Armadio a lato del letto. L’armadio ha sempre delle dimensioni importarti, soprattutto in altezza,  averlo di fronte può darci un senso di oppressione e di chiusura, molto meglio avere di fronte una cassettiera, un comò o comunque un mobile basso.
  • La porta non di fronte al letto. In questo modo il letto è riparato dalle correnti e c’è più privacy.
A soluzione corretta

 

A Soluzione corretta. Non avere mobili di fronte al letto è una soluzione ottimale per chi soffre d’ansia o sta affrontando un periodo di scelte importanti. La visuale libera, ci permette di sentirci più leggeri, e la leggerezza è sempre un ottimo presupposto per trovare le risposte giuste alle nostre domande.

Soluzione B:

  • Anche in questo caso il letto è appoggiato ad una parete interna.
  • Davanti al letto c’è un mobile basso
  • Le finestre si trovano al lato del letto, si potrà creare una circolazione d’aria, che non andrà a colpire direttamente chi sta riposando.
  •  La porta sulla parete, a lato del letto, permette di avere una buona visuale della camera quando si entra, e la privacy è assicurata.

 

B soluzione corretta

C soluzione corretta

Sulla parete di fronte al letto ci può essere una finestra ma solo se la finestra si trova di lato e non proprio di fronte al letto.

D soluzione corretta

Il letto può anche essere al centro della stanza, per lasciare spazio ad un guardaroba, purché la testiera del letto poggi su una parete.

Le posizioni da evitare:

Collocare il letto in modo errato vuol dire esporre chi riposa a correnti d’aria, a mancanza di privacy o ad un senso di oppressione o agitazione eccessivo .

Tutto ciò porta ad avere un sonno agitato e a risvegliarsi stanchi e affaticati.

Il letto al centro della stanza

Anche se all’inizio questa posizione può dare un senso di libertà, nel tempo, non sentire di avere una parete solida alle spalle, può essere causa di malesseri e ansia. Non sentirsi protetti e una sensazione che può riflettersi anche nella vita quotidiana.

mensole, confusione, tessuti che possono impolverarsi non sono l’ideale per un riposo tranquillo.

Il letto appoggiato ad una finestra o con le finestre ai lati della testiera.

Questa è una posizione molto scenografica, ma le superfici vetrate sono fredde e una finestra ha sempre degli spifferi, che non sono l’ideale per la salute. Psicologicamente  avere una finestra alle spalle può creare un senso di disagio. Non vedere chi può esserci  alle nostre spalle, al di fuori della finestra, può farci sentire insicuri e agitati.

Un armadio alto davanti al letto

L’armadio alto davanti al letto è incombente e oppressivo. Se proprio non ci sono altre soluzioni il consiglio è quello di utilizzare il colore bianco per le ante, che  dovranno essere lisce. Inoltre, se possibile, sarebbe bene incassare l’armadio in una nicchia, ad esempio creando una veletta di carton gesso che scenda dal soffitto fino al top dell’armadio.

Questa è una soluzione decisamente da evitare. I grandi cesti appesantiscono l’aspetto della stanza . L’abbinamento armadio e cesti di fronte al letto è opprimente e disarmonico. Anche gli specchi di fronte al letto vanno evitati, perché i barbaglii della luce che penetra dalle finestre, sulla superficie riflettente, possono disturbare il sonno.

La finestra davanti al letto

La finestra davanti al letto, può essere una buona idea, se vi permette di avere una bella vista sull’esterno. Però se la finestra non è ben oscurata  può essere la causa di un sonno disturbato. La luce del mattino  potrebbe farvi svegliare troppo presto. Una finestra, troppo vicina ad un’altra casa, potrebbe creare qualche problema di privacy.

La porta della camera di fronte al letto.

In molte tradizioni questa era la posizione in cui si componevano le spoglie dei cari defunti. Ancora oggi, per molti, questa è una posizione che crea disagio.

In realtà il disagio può essere causato, più che dal ricordo di una antica tradizione, dalla possibilità di essere troppo esposti alla vista di estranei quando la porta rimane aperta.

Il letto appoggiato ad una parete.

Questa è una posizione che va bene per un letto singolo ma non per un matrimoniale. Con questa posizione del letto, uno dei due componenti della coppia, sarà sempre costretto a fare più fatica, per uscire ed entrare nel letto. Questa sensazione potrebbe riflettersi anche nella vita di coppia generando risentimenti  e disarmonie.

Vuoi sapere se il tuo letto è al posto giusto? Vuoi avere una consulenza per arredare la tua stanza? Scrivi a CASAtherapy

disegni originali casatherapy

foto pinterest  https://it.pinterest.com/casathe/bed/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.