Organizziamo l’armadio

Il vostro armadio è talmente stipato e disorganizzato che il solo pensiero vi riempie  di ansia?

Ecco qualche utile consiglio per ritrovare la pace. L’obiettivo è sempre quello di rendere la vita pratica di tutti i giorni più facile, così da potersi dedicare preziosi minuti di relax.

Primo passo: E ‘importante avere  un’idea precisa di tutto ciò che si possiede quindi.  Laviamo tutti i vestiti sporchi e ritiriamo quelli che abbiamo portato in tintoria. Se abbiamo dei vestiti in altre parti della casa (come ad esempio un armadio in ingresso pieno di di cappotti e accessori o un armadio in cantina pieno di abbigliamento che usiamo raramente) portiamo tutto nella  camera da letto. Il  primo obiettivo è quello di assicurarsi che l’ intero guardaroba sia pulito e tutto radunato nello spazio di “lavoro”.

  Nota: E’ importante rimuovere tutti i sacchetti di plastica con cui sono avvolti i vestiti quando li ritiriamo dalla tintoria, infatti questo materiale plastico,
quando si deteriora, può danneggiare e macchiare i vestiti .

 

Secondo passo: Ora che  tutto il  guardaroba e radunato dobbiamo farci delle domane:
1. Come giudichi i  tuoi vestiti nel complesso?
2. Quali tipi di abbigliamento (abiti da lavoro, abiti per attività sportive, abbigliamento formale) possiedi?

3. Ci sono dei temi ripetuti (colori, stili, dimensioni, stagioni)nel tuo guardaroba?
La prima domanda può apparire generica o anche può metterci a disagio però è una domanda importante Se guardi i tuoi vestiti e ti sentii sopraffatto dalla quantità, allora sai che hai bisogno di liberarti di un sacco di roba. Se guardando i vestiti non ti piacciono o hai dei dubbi, allora potrebbe essere il momento di fare spazio per alcuni nuovi pezzi. Se ti senti un attaccamento sentimentale ai vestiti, potrebbe essere difficile per te a lasciar andare le cose, anche gli indumenti sono un  rifugio, anche se non li indossi da anni.
La risposta alla seconda domanda è utile per dare inizio alla riorganizzazione dell’armadio. Se ci sono più capi per lo stesso scopo o attività, e alcuni di questi non li usiamo più da anni, questo sarà un argomento convincente per lasciare andare un po’ di cose e liberare lo spazio .

La risposta alla terza domanda ci aiuterà a stabilire le linee guida per ciò che rimarrà nel nostro guardaroba  e ciò che verrà lasciato.

Ci sono indumenti che non seguono la moda ma che si possono rammodernare, altri invece con forme e stili davvero improponibili. Ci si può rendere conto di avere vestiti tutti dello stesso colore, oppure molti uguali e dello stesso stile, e ancora, che molti vestiti sono di una taglia non  più adatta al nostro fisico. Mentre si stanno raccogliendo informazioni relative al nostro abbigliamento si può già iniziare un opera di separazione dei vari capi

Terzo passo  : Svuotiamo completamente l’armadio anche dagli accessori e valutiamo lo stato dell’armadio  E ‘in buone condizioni? Ci sono delle riparazioni da fare? Il nostro sistema di suddivisione degli spazi soddisfa le nostre esigenze? Con l’armadio vuoto sarà  più semplice  riorganizzare, riparare, spolverare, appendere  ganci, sostituire aste, o cambiare il sistema di immagazzinamento.

Quarto passo : Le linee guida per il nostro guardaroba utili per decidere quali capi tenere e quali lasciare andare.

1. Il capo di vestiario dovrebbe rappresentare il nostro stile attuale e l’immagine che si desidera proiettare agli altri.
2 Il capo dovrebbe adattarsi bene e valorizzare il nostro fisico.
3. Il capo  dovrebbe potersi  coordinare con un minimo di due altri elementi nel nostro guardaroba.
4. Dovreste essere in grado di indossare  il capo d’abbigliamento che stiamo valutando con le scarpe già in nostro possesso (per le scarpe: si dovrebbe essere in grado di abbinarle facilmente con abiti che già si possiede).
5. Il capo  deve essere in buone condizioni e non deve essere riparato.
6. Nell’armadio ci deve essere lo spazio necessario per conservare correttamente il capo di vestiario che stiamo valutando.
7. Si è sicuri di provare una sensazione piacevole e di comodità quando si indossa quel capo (per le scarpe: non dovrebbero  essere scomode o provocare vesciche).
8. Si dovrebbe avere l’occasione nel prossimo anno di indossarlo.
Si possono aggiungere anche altre  linee guida ad esempio: no abiti neri se nel vostro armadio sono tutti di quel colore.
L’importante è stabilire delle le linee guida  ragionevoli e di buon senso utili per noi, per il nostro stile  e per lo spazio a disposizione

È consigliabile stampare le  linee guida e appenderle vicino all’ armadio dove sia sempre facile consultarle.

Dopo avere ben organizzato il nostro guardaroba,  si potrebbe anche ri stampare una versione più piccola delle linee guida e una descrizione del nostro stile, e tenerlo nel portafoglio come promemoria per quando si va a far shopping.

Quinto passo:  L’eliminazione dei capi  dal nostro guardaroba può essere la parte più difficile di questo progetto mente l’organizzazione potrebbe risultare la più semplice.

Se ci sentiamo  in difficoltà, o sappiamo  di fare molta fatica a lasciare andare può essere divertente farsi aiutare da una amica/o.

Se invece si lavora meglio  da soli può essere piacevole un bel sottofondo musicale di brani pieni di energia.

Innanzi tutto suddividiamo il nostro abbigliamento  in tre gruppi: gli elementi che si desidera conservare, quelli che si desidera eliminare e quelli cha hanno bisogno di riparazioni. Ogni capo va valutato in base alle nostre  linee guida e al nostro stile. Se si hanno dei dubbi su un capo o si hanno problemi a prendere una decisione, va inserito nel gruppo “da mantenere”. Si rivedrà quindi questo gruppo quando si andrà a riempire nuovamente l’ armadio, in modo da avere un’altra opportunità per decidere se  eliminare o meno l’elemento.
Ora si tratta di valutare il gruppo delle cose che si desidera mantenere:

Come prima cosa si deve verificare se si dispone di abbastanza spazio nell’armadio e comò per tutti i vestiti che si desidera conservare. Se non si dispone di abbastanza  spazio  è necessario creare delle linee guida aggiuntive e rivedere il gruppo di nuovo. Non si possono tenere più vestiti dello spazio a disposizione, avere più vestiti di spazio  significa che avere sempre disordine nel vostro guardaroba.

Il motto per avere una vita semplificata e leggera : Un posto per ogni cosa e ogni cosa al suo posto.

Se è necessario ridurre le dimensioni del vostro guardaroba le  linee guida  supplementari  potrebbero essere quelle di considerare la qualità del capo(ben fatto- indumenti dureranno più a lungo), o se sono facilmente riciclabili o riadattabili al nostro stile attuale.

2 pensieri su “Organizziamo l’armadio

  1. Anna dice:

    “Un posto per ogni cosa e ogni cosa al suo posto” Lo diceva sempre mio nonno!!!!! Mi sento sopraffatta dal mio armadio. Metto sempre le stesse cose, e le tengo fuori, appese alle ante. Dentro l’armadio ci sono vestiti che magari nella stagione non metto. Ho bisogno di aiuto, ma…..io vivo al Sud e Lei al Nord, come fare per lavorare insieme?

    • casatherapy dice:

      Capisco la sensazione l’armadio è un problema per molte di noi, ma si può rimediare in poco tempo, con poca fatica e… ritrovare serenità. Sarei felice di poterla aiutare, siamo lontane ma è sempre possibile una consulenza a distanza. Se le fa piacere le invio la spiegazione di come si potrebbe fare. Grazie del messaggio.

Lascia un commento