Melissa, antico rimedio per ansie moderne

melissa

Melissa, «rallegra come nessun altro fiore» diceva Plinio. “Dispone la mente e il cuore all’allegria, e fuga gli affanni e le preoccupazioni che sorgono dalla melanconia…” diceva il filosofo musulmano Avicenna.

Non so se capita anche a te, ma ci sono periodi in cui anche piccoli eventi futuri vengono ingigantiti da un’ansia sotterranea che spesso non ha proprio ragione di esserci.

Si ingigantiscono fatti e piccoli malesseri e così ci si guasta la vita. Le giornate si fanno pesanti e di notte si fa fatica a riposare.

Per tutto questo un rimedio c’è ed è l’olio essenziale di melissa.

Il nome «melissa» ha la stessa radice della parola miele, perché è una pianta che attira le api. Nell’antichità si riteneva che la melissa allontanasse le inquietudini dello spirito, rimuovendo, con i suoi benefici poteri, le fantasie malinconiche e il cattivo umore. Il motto delle melissa era “fa il cuor contento ed equilibra gli eccessi di bile”.

Effettivamente, da studi più recenti, si è capito che la melissa ha proprietà lenitive e antispasmodiche, quindi agisce in modo efficace sugli stati ansiosi e sui disturbi fisici che ne derivano.

L’olio essenziale di melissa, può essere utilizzato per massaggi, bagni, impacchi e inalazioni. Svolge un’azione benefica di riequilibrio su tutti gli organi che subiscono i contraccolpi dello stress e della tensione. Calma emicranie e palpitazioni, allevia spasmi e contrazioni, spegne i pruriti delle micosi e i bruciori dell’herpes, lenisce le punture di insetti, cicatrizza e tonifica.

Per il cuore si dice che la melissa abbia la forza di quindici piante, infatti ha la capacità di abbassare e rallentare la respirazione e le pulsazioni.

Molto adatta per i disturbi femminili, sul piano fisico regola le mestruazioni, favorisce l’ovulazione e la fecondità, cura i disturbi premestruali e della menopausa. Come per tanti altri oli essenziali però, è meglio non utilizzare la melissa in gravidanza.

Nella sfera emotiva, la melissa protegge dalle illusioni degli amori platonici e dalle false passioni, innalzando l’amore ai suoi valori più autentici e saldi. È la pianta della fedeltà e del rispetto verso se stessi e verso gli altri. Equilibrante per la psiche, aiuta a comprendere la vera natura delle emozioni. Contrasta le somatizzazioni derivanti da ansia e depressione. Elimina incubi, crisi nervose, isteria, emotività esasperata, deficit di memoria. Ideale per gli attacchi di panico.

COME SI USA

L’olio essenziale di melissa va sempre diluito per evitare allergie cutanee. Come tutte le essenze citrate, va accuratamente diluita prima di usarla sulla pelle e non bisogna mai superare le 3-4 gocce .

Per tonificare e rilassare il sistema nervoso. Equilibrare gli eccessi emozionali e dissolvere le tensioni, ansia e disturbi derivati dallo stress,  utilizza 1-o 2 gocce nell’acqua della vasca per un bagno caldo e rilassante. Oppure, puoi mescolarle le gocce di melissa all’olio per il massaggio (jojoba o argan) e fare degli automassaggi locali.

Per sciogliere i traumi emotivi e a ritrovare equilibrio e fiducia in te stessa nelle difficoltà amorose, nelle dipendenze e perdite affettive o per la paura dell’abbandono e per tutti i disturbi cardiaci sia di natura fisica che emozionale applica una goccia sul chakra del cuore e massaggia delicatamente.

Per i disturbi derivati da problemi digestivi e intestinali, usane una goccia diluita in olio vegetale e massaggia l’area addominale. Puoi fare la stessa cosa anche per i dolori premestruali, l’irregolarità del ciclo o i disturbi della menopausa

IMPIEGO PER LA COSMESI

Rilassa e distende i muscoli contratti, ammorbidendo il volto. Puoi aggiungere una goccia alla tua crema neutra, utilizzata alla sera.

Ottima per la di pulizia del viso. Tonifica e dona luminosità. Anche in questo caso puoi aggiungere, una o due gocce, al latte o al tonico per la pulizia quotidiana.

Per i capelli è indicata per l’alopecia da menopausa ed è un purificante per capelli grassi e con forfora. Puoi aggiungere 2 o 3 gocce di olio essenziale ad un cucchiaio d’olio vegetale (per i capelli va bene l’olio di jojoba e argania) e massaggiare la cute fino al completo assorbimento.

ATTENZIONE. L’olio di melissa è costoso (non più di tanti integratori chimici però!) perché occorre una grande quantità di fiori e foglie per estrarre l’olio essenziale, circa 70kg di pianta per un grammo di olio essenziale. Per questo se la trovi in commercio a basso prezzo vuol dire che non è melissa ma, molto probabilmente citronella, molto simile per profumo e colore.

Se vuoi acquistarla ti consiglio queste due ditte produttrici, molto serie e affidabili.

https://flora.bio/it/oli-essenziali-primavera/69-melissa-100-demeter-1-ml-olio-essenziale-itcdx-bio-8019359000984.html

https://www.remediaerbe.it/it/melissa.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.