Le storie di chi ho conosciuto, durante la mia attività professionale, spero ti siano utili per comprendere meglio le potenzialità del Metodo CASA therapy. Soprattutto spero ti aiutino a comprendere le potenzialità della tua casa, come sostegno al cambiamento, in meglio, della tua vita.

P.s.: Per motivi di privacy ho cambiato i nomi che troverai di seguito.

La storia di Sandra

Sandra è una donna solare, allegra, apparentemente serena e con una gentilezza innata. Ha passato da poco i quarant’anni e finalmente è riuscita ad acquistare la sua prima casa.

Si rivolge a me per una consulenza d’arredo, ma avendo letto un articolo sul blog di CASAtherapy, mi chiede di aiutarla a ottenere il meglio, dall’arredamento della sua casa, anche da un punto di vista energetico.

All’inizio un po’ titubante e comprensibilmente guardinga, Sandra mi racconta un po’ della sua vita, l’ascolto con attenzione e un po’ alla volta si sente sempre più rassicurata. Emerge così un disagio che ha da qualche tempo. Mi racconta che l’auto stima non è certo il suo forte. Veste, tutti i giorni, una specie di divisa virtuale per piacere agli altri, sia sul lavoro sia in famiglia.

Questa corazza ora le va un po’ stretta. Finalmente ha capito che le sue insicurezze, nascoste da un’apparenza sempre serena e accomodante, sono la causa anche d’incontri sentimentali sbagliati.

Nella nuova casa vorrebbe sentirsi libera, felice. Vorrebbe fosse il punto di svolta e di ripartenza della sua vita.

Dopo un sopralluogo nella nuova casa ho raccolto tutti i bisogni funzionali e pratici di Sandra. Attraverso dei piccoli test, legati ai 5 sensi, ha raccolto i suoi gusti in fatto di materiali, colori e forme. Con queste indicazioni e le misure esatte della sua casa ho elaborato due diverse soluzioni raccolte in due mood board.  Alla fine abbiamo concordato il progetto di ristrutturazione e arredamento che puoi vedere qui.

La storia di Adriana

Ho conosciuto Adriana in un momento della sua vita davvero difficile.

Dopo dieci anni di vita di coppia felice, finalmente nasce Leonardo, che ora ha quasi tre anni. Leonardo è un bimbo allegro, pacioccone e iperattivo, ma la sua mamma e certamente molto provata.

Il marito non ha retto al cambiamento che la nascita del figlio ha portato nelle loro vite. Da circa sei mesi è andato ad abitare in un’altra città è Adriana si sente sola e schiacciata dalle responsabilità di mamma.

Adriana è una donna molto intelligente, visto il periodo difficile, si sta facendo aiutare da una terapista, per riacquistare fiducia e forza interiore. Sente, però, di dover fare dei cambiamenti anche nella sua casa, perché tutto attorno a lei ricorda qualcosa e spesso questi ricordi la fanno soffrire.

Con lei abbiamo fatto un percorso di “depurazione” della casa attraverso la mess therapy. Alleggerire la casa, liberandola da superfluo, è stato un passo importante per Adriana. Abbandonare oggetti legati a sensazioni spiacevoli, ha prodotto in lei un’immediata sensazione di leggerezza che la sta aiutando nel suo cammino di rinascita.

La storia di Francesca

Francesca ha deciso che la sua vita deve cambiare, ha un marito, due figli e un lavoro che le da poche soddisfazioni. Dopo la nascita del secondo figlio ha iniziato a ingrassare. Da anni, avvicinarsi a uno specchio, era per lei un vero tabù. Su suggerimento di una sua grande amica, ha da poco conosciuto una nutrizionista e ha iniziato un percorso di educazione alimentare, che sta dando già dei buoni risultati.

Francesca finalmente si sta prendendo cura di se. In questo nuovo percorso di cambiamento però non si sente più a suo agio nella sua casa.  Così mi contatta con tante idee, ma non sa bene da dove partire.

Poi c’è anche il resto della famiglia che non la sta sostenendo molto in questo periodo. Vorrebbe che i figli, ormai adolescenti, fossero più autonomi e soprattutto ordinati!!! Francesca vorrebbe ricostruire con il marito un rapporto più affettuoso e complice.

Decidiamo insieme di iniziare con una bella “pulizia” della casa per togliere accumuli di un po’ di tutto: giornali, abiti, cibo scaduto, ecc. Insieme abbiamo studiato un piano d’azione che coinvolga tutta la famiglia. Con i figli abbiamo lanciato un vero guanto di sfida e studiato una sorta di gioco a punti, con tanto di vincita finale (un gioco per la playstation tanto desiderato) per stimolarli nel riordino delle loro camere.

Abbiamo anche studiato un restyling della stanza da letto è una riorganizzazione del salotto per favorire un rapporto di coppia più armonico e un maggiore senso di accoglienza nella casa.

Con Francesca abbiamo lavorato molto con i 5 sensi per creare attorno a lei un’atmosfera molto stimolante e di sostegno al suo nuovo programma alimentare.

VUOI SAPERNE DI PIÙ? CONTATTAMI PER INFORMAZIONI