Lavorare da casa: ecco le regole d’oro per farlo al meglio.

lavorare a casa

Lavorare da casa, in questo periodo complicato, per molti è la soluzione migliore, a volte obbligata.

Lavorare da casa ha anche dei vantaggi: si riducono i costi per gli spostamenti, ci si può organizzare con meno stress e soprattutto…siamo nella nostra casa.

La casa ci protegge e ci avvolge in un guscio protettivo, ma quando si tratta di conciliare il lavoro, con la possibilità di starsene a casa, ci vogliono alcune accortezze.

Se stai lavorando da casa o hai deciso di organizzare il tuo angolo di lavoro, nella tua abitazione, devi sapere che:

1) Ci vuole disciplina.

Quando lavori in casa finisce che lavori di più, semplicemente perché hai il lavoro sempre a portata di mano. Quindi, ti consiglio di organizzarti al meglio e con un po’ di disciplina.

Ogni inizio settimana, preparati un orario di lavoro; scrivilo in agenda  e segna le pause.

Se tendi a farti assorbire dal lavoro, tanto che il tempo scivola via senza che tu te ne accorga, utilizza una sveglia. Quella del telefono va benissimo, perché potrai programmare più di una pausa giornaliera.

 

2) Non stare troppo davanti al computer.

Se lavori, prevalentemente al computer, l’ideale sarebbe di non trascorrete più di quattro ore al giorno seduta/o davanti allo schermo.  So che per molti è quasi impossibile, se è così anche per te, concediti una pausa ogni 30 minuti per muoverti e distendere il corpo. L’attività fisica aumenta i livelli energetici e una pausa ristora la mente. Qualche esercizio di stretching ti aiuterà ad alleviare la tensione del corpo. Lavorare per ore alla tastiera senza fermarsi può causare lesioni da sforzo ripetuto (sindrome del tunnel carpale) molto dolorose e debilitanti. Poiché l’unica cura è il riposo, è senz’altro preferibile prevenirle !!!

Per combattere la vita sedentaria, ecco un libro utilissimo: Carlotta Bizzarri “Ginnastica da “scrivania” ed. Giunti demetra

3) Riposa gli occhi ogni 10 minuti.

Ti basterà guardare dei punti lontani o lasciare che il tuo sguardo vaghi per tutta la stanza dove lavori. A questo proposito ti do due consigli:

a) Fissa un punto preciso della stanza che ti rimandi un’immagine positiva, va bene una foto o anche una frase motivazionale.

b) Lo spazio attorno alla tua postazione di lavoro deve essere sempre ordinato. L’ordine ti aiuterà a mantenere la concentrazione e la mente libera.

Inoltre, se quando alzi lo sguardo, per non stancare gli occhi, vedi solo disordine e confusione sarà difficile tornare al lavoro con lo spirito giusto.

La confusione toglie molta energia!!!

4) Usa il monitor giusto!

Usa un monitor, o un portatile, con schermo a cristalli liquidi: funziona a una potenza inferiore e produce un campo elettromagnetico meno esteso.

Assicurati che il tuo schermo sia antiriflesso, perché  ti proteggerà dai campi elettrici ed eliminerà le cariche statiche.

5)  Le distanze vanno rispettate.

La distanza tra te e  il video, del tuo portatile o computer, deve essere almeno di 50 cm.

 

6) Illumina con giudizio.

Per l’illuminazione del tuo “ufficio” in casa utilizza una luce diffusa, eviterai così che la luce si rifletta direttamente sullo schermo. Se hai una lampada da scrivania, puntala sul piano di lavoro, e non sullo schermo.

7) Non solo la donna è mobile!

Procurati una tastiera mobile per variarne la posizione di tanto in tanto ed evitare di sforzare a lungo i polsi.

solleva tastiera

8) Per la sedia non badare a spese!

Una sedia che sostiene il corpo in modo corretto nelle lunghe ore di lavoro è un investimento molto proficuo. Rimanere seduti davanti al PC, all’altezza sbagliata, a causa della sedia, procura gravi lesioni al collo.

Una sedia poco ergonomica può danneggiare l’intera colonna vertebrale. Acquista una sedia munita di braccioli e di sostegno lombare, regolabile sia in altezza che nell’inclinazione .

9) Controlla che sia tutto a posto.

Quando ti siedi al computer, lo sguardo deve essere allineato al bordo superiore del monitor. Regola l’altezza del piano di appoggio in modo da avere le braccia rilassate e perpendicolari alla tastiera. I piedi devono poggiare bene a terra e le ginocchia devono essere piegate a 90 gradi. La tastiera deve essere leggermente inclinata e i polsi sostenuti.

 

Ecco, queste sono le regole, fondamentali, per lavorare al meglio, nella tua casa.

 A breve qualche suggerimento, sensoriale, in più.

Se hai dei dubbi scrivimi qui. Se invece stai pensando di organizzare il tuo ufficio in casa e vuoi partire con il piede giusto: richiedi una consulenza lampo, costa il giusto e ne vale la pena, scrivimi per saperne di più.

foto Pinterest.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.