Voglio vederci chiaro e bio, lavo i vetri delle finestre!

lavare i VETRI DELLE FINESTRE

E’ arrivato il momento di lavare i VETRI DELLE FINESTRE!!!!

Confesso non ci sono più scuse… è arrivato il momento! Ho cercato di rimandare, di far finta di niente, di girare la testa dall’altra parte, ma …. niente da fare.

Non sono l’unica codarda in questo periodo, lo so, ma essere in buona compagnia non mi aiuta.

Dovete sapere che da quasi un anno abito nella mia nuova casetta.

E’ un appartamento piccolo, ma a misura di coppia, con una peculiarità: il soffitto molto alto e delle finestre che coprono tutta la facciata, da terra fino a su su su….

pulire i vetri

Già, la doppia altezza è bellissima e nella nostra piccola casa entra tanta luce, soprattutto alla mattina. Grazie alle finestre, poste su due livelli, tutta la facciata dell’appartamento è vetrata, ma pulire quelle finestre lì in alto non è facile.

In queste giornate primaverili, il sole inclemente, rivela che i vetri ormai hanno più ombre che luci. Gli alberi del parco, al di là della strada, si intravedono offuscati dalla polvere.

Ok mi rimbocco le maniche, mi arrampico sulla scala e lavo i vetri, come?

Ecco gli ingredienti per una pulizia dei vetri perfetta e sana:

Innanzi tutto vanno puliti gli infissi, poi i vetri.

Io ho gli infissi di metallo, ma anche se fossero di pvc userei lo stesso prodotto, ovvero il detergente  neutro che uso per pulire i piatti, con l’aggiunta di qualche goccia di olio essenziale.

La mia  ricetta lavavetri preferita è questa: in un vecchio flacone per i vetri con spruzzatore, ben lavato e risciacquato, inserisco un dito di  sapone di Marsiglia liquido. Per rendere la miscela gradevole aggiungo 15 gocce di olio essenziale di limone o lemongrass, 6 gocce di olio essenziale di lavanda e 5 gocce di olio essenziale di bergamotto.

Ricordatevi che per gli infissi in pvc sono da evitare detergenti a base acida, ammoniaca o alcol che, essendo particolarmente aggressivi, possono intaccare la  superficie. Non pulite mai gli infissi in pvc con prodotti che contengono soda.

Per gli infissi di legno, dopo averli spolverati, lavati con della semplice acqua e asciugati, proteggeteli  dall’umidità passandoci  sopra uno straccio con qualche goccia di cera per il parquet.

Per i vetri, se sono molto sporchi come i miei, prima di tutto spolverateli bene con un panno in micro fibra poi avete due strade:

La prima. Versate in  uno spruzzino questa miscela: un quarto di litro d’acqua, mezzo bicchiere di alcol, quello rosso, e 10 gocce di olio essenziale (limone o rancio o lavanda, ecc.)

La seconda. Procuratevi alcuni fogli di giornale e accartocciateli fino a formare una palla. La carta da giornale è molto efficace perché non perde peli e l’inchiostro fa brillare il vetro. Dateci dentro con una buona dose di “olio di gomito”. Risultato assicurato!

Io come procedo? Beh ormai ho intrapreso la prima strada,  non perché voglio fare meno fatica…. noooo  è perché i giornali … li leggo solo sul computer 😉

Buon lavoro!

P.S. : Se la casa è il nostro corpo più grande, le finestre di casa  sono gli occhi. Avere i vetri limpidi è puliti ci aiuterà ad avere una visione più chiara di ciò che ci capita nella vita,  soprattutto in momenti di confusione o quando dobbiamo prendere delle decisioni.

Lascia un commento