Il tuo è un ordine visivo, uditivo o tattile?

Il tuo è un ordine visivo, uditivo o tattile?

Il tuo è un ordine visivo, uditivo o tattile?

Dopo aver stabilito cosa tenere del tuo guardaroba è arrivato il momento di decidere come organizzare l’armadio.

Per determinare quale metodo funziona meglio per te, è necessario capire come  elabori comunemente le informazioni.

Puoi farlo in modo: visivo, uditivo o cinestetico/tattile.

Decidere cosa indossare dipende spesso dal tuo modo di percepire le cose, se segui le tue inclinazioni, sarà più facile mantenere l’ordine in futuro.

Non sai  come  elabori le informazioni? Rispondi alle domande che trovi di seguito e scoprirai i tuoi punti di forza.

Elaborazione visiva:

  • Ti ricordi con più facilità di fare le cose se le scrivi?
  • Hai bisogno di  provare i capi di abbigliamento per prendere una decisione su ciò che  desideri indossare?
  • Prendi appunti alle riunioni? Spesso ricordi prima l’immagine della pagina, dove ci sono gli appunti, che il contenuto degli appunti stessi?
  • Hai bisogno di guardare una persona quando lui o lei sta parlando?
  • Preferisci lavorare nel tuo ufficio da sola e in  silenzio?
  • Preferisci visualizzare le informazioni numeriche in grafici o diagrammi per capire meglio i dati?
  • Ti ricordati meglio i numeri di telefono se li visualizzi toccando la tastiera del tuo cellulare?

Elaborazione uditiva:

  • Preferisci studiare riascoltando le registrazioni delle lezione o  leggendo i libri ad alta voce?
  • Ti è più facile risolvere un problema, sul posto di lavoro, se ne parli con i colleghi?
  • A scuola, ti basta frequentare le lezioni in classe e ascoltare l’insegnante, per  fare bene  test, compiti o esami?
  • Ti ricordi quello che la gente ha detto piuttosto che ricordarne l’aspetto?
  • Ti piace portare a termine un compito prima di iniziarne uno nuovo?
  • Quando i dimentichi come si scrive una parola la scandisci prima a voce alta?
  •  Al negozio di alimentari  ripeti la lista della spesa mentalmente o ad alta voce?

Elaborazione Cinestetico / tattile:

  • Quando si avvia un progetto,  preferisci iniziare a fare, invece di progettare?
  • Quando hai bisogno di prendere una pausa dal lavoro ti alzi per camminare dentro al tuo ufficio?
  • Puoi lavorare efficacemente anche  in un  caffè o in una sala dell’aeroporto in attesa?
  • Riesci a ricordare meglio il nome di qualcuno , se quando ti dice come si chiama, gli stringi la  mano?
  • Preferiresti  andare al lavoro a piedi o in bicicletta o lo fai già?
  • Pensi  più chiaramente durante il giorno se fai sport al mattino?
  • Sei spesso consapevole della temperatura dei luoghi dove ti trovi?
  • Quando prendi in mano qualcosa di normale, come ad esempio una cucitrice, ti è facile  collegarla ad altri ricordi?

Uno di questi tipi di elaborazione  si collegherà con te più degli altri. Forse avrai risposto sì a molte domande in tutte tre le categorie, ma sempre  una categoria è più sentita delle altre.

Se sei un tipo “visivo” : 

più di chiunque altro hai bisogno che tutti vestiti siano nello stesso posto e bene visibili nell’armadio.

Devi evitare l’ammasso in poco spazio, perché ti sarebbe difficile ricordare ciò che possiedi.

Hai anche bisogno di poter vedere bene gli abbinamenti quindi potresti utilizzare un gancio sul retro della porta dell’armadio per per appendere i pezzi da coordinare.

Puoi raggruppare i vestiti per tipo, situazione, o outfit. Puoi anche attrezzare l’armadio con  staffe e barre che vanno verso l’esterno (perpendicolari all’armadio).

In questo modo, i  vestiti saranno rivolti verso l’esterno, con una vista completa, invece di una vista laterale limitata. Oppure potresti avere un servo muto. Per i vestiti piegati e impilati, gli scaffali aperti, potrebbero funzionare meglio che i cassetti. Se  utilizzi scatole per maglioni o una scarpiera, è meglio  etichettare le cose o usare scatole trasparenti, in modo da poter vedere cosa c’è dentro.

 

 

Se sei un tipo “ uditivo”:

ti sarà più facile adattarti alla maggior parte dei sistemi per l’organizzazione dell’armadio.

Le etichette da mettere sugli scaffali e contenitori possono essere utili perché quando  leggerai la scritta, lo potrai fare a voce alta. Così ti  sarà più facile ricordarti il contenuto.

Utilizzare appendiabiti diversi, per ogni gruppo di abbigliamento, potrebbe rivelarsi utile anche a te.

Ciò che è più importante che  che tu metta in atto un meccanismo, mnemonico o allitterazione, nel tuo sistema.

Ad esempio, appendiabiti  di colore marrone per pantaloni, appendiabiti  bianchi per camicette, ecc .

Trovando più facilmente le cose, così suddivise, sarà più veloce la scelta di cosa indossare e di come coordinare capi e accessori.

 

Se sei un tipo cinestetico / tattile:

hai bisogno di spazio per muoverti mentre decidi  cosa indossare.

L’ideale sarebbe una cabina armadio, ma se non c’è, cerca di mantenere, vuoto e senza ostacoli, lo spazio davanti alle porte dell’armadio.

Avere un minor numero di vestiti ti aiuterebbe a rendere più facili le decisioni.

Forse  però sarà difficile, visto che probabilmente avrai molti abiti, per usi diversi  e per tutte le tue attività.

È probabile che sia necessario per te toccare i vestiti per poter prendere una decisione su di loro.

Quando avrai raggruppato i vestiti ti sarà utile suddividerli in base alle situazioni diverse (lavoro, casa, tempo libero, ecc)per cui li indossi.

Potrai così  suddividere i capi già in look completi, in modo che sia facile decidere cosa indossare, anche quando vai di fretta.

Con questa organizzazione è indispensabile fare delle prove prima di uscire. Ricordati però, che gli abiti che non vengono indossati, devono essere subito rimessi al loro posto.

Problemi di ordine? Problemi di tempo? Se abiti in Emilia Romagna puoi richiedere una consulenza a casa tua. Contattaci per avere informazioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.