Fuori le tarme dai nostri armadi!!!

fuori le tarme dagli amadi

Ti è capitato (forse un po’ meno ultimamente visto la scarsa qualità dei tessuti) di ritrovarti nell’armadio, dei capi di vestiario con piccoli buchetti, spesso impossibili da riparare? Aiuto!!! Vuol dire che le sgradevoli  tarme hanno trovato, nei tuo armadio, il cibo per le loro “pance”.

Soprattutto per i capi di lana la regola è prevenzione ed ecco come farla.

Common-Clothes-Moth

Negli armadi aperti, appendi, insieme agli abiti sacchetti di eucalipto o legno di cedro. Ricordati che il cedro tiene lontane  le tarme ma non ne uccide le larve che distruggono i vestiti.

Per i ripostigli o gli armadi che rimangono chiusi, non usare i normali prodotti anti tarme (in palline, scaglie o altro) perché contengono paradiclorobenzene, naftalina, escloroetano o lindano che sono sostanze altamente irritanti che provocano allergie alla pelle, all’apparato respiratorio, disturbi gastrointestinali e asma. L’ingestione di una sola pallina di naftalina potrebbe essere  mortale per un bambino.

lavanda-e1364322213420

Ecco quindi dei consigli naturali:

  • l’aria, il sole e i lavaggi sono una buona prevenzione. E’ utile anche arieggiare periodicamente gli armadi (tessuti sporchi o pregni di sudore attirano le tarme)
  • Non avvolgere gli abiti nei sacchetti di plastica perché creano un ambiente serra favorevole alle tarme. Meglio la carta o la stoffa (puoi usare vecchie federe o lenzuoli di cotone ormai lisi per creare delle sacche porta abiti).
  • Anti tarme naturali sono: fiori di lavanda, foglie di noce, canfora naturale (esiste anche la versione sintetica) frutti di ippocastano. Appendili al di sopra dei vestiti ( puoi riempire delle calze vecchie, saranno ottime per quest’uso) oppure frapponili fra gli indumenti, isolandoli però con della carta,in modo che non vengano in contatto diretto con questi ultimi.
  • Puoi usare l’essenza di cembro o anche semplice carta da giornale per riporre i tappeti.
  • Non mettete mai gli anti tarme (anche se naturali) a contatto diretto con i tessuti e non usarli con i capi in pelle, le piume e ogni tipo di fibra sintetica.
  • Quando pulisci l’armadio usa una miscela di acqua (meglio se distillata, oppure puoi bollire l’acqua del rubinetto e usarla quando si raffredda) e olio essenziale di lavanda. Puoi anche mettere tutto in uno spruzzino.

Piccole ma temibili tarme non avete più scampo…partite per altri armadi… i nostri sono protetti e profumati!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.