Fare i compiti con serenità in uno spazio ben organizzato.

Sta per iniziare la scuola e con la scuola iniziano anche i pomeriggi con i compiti da fare. C’è ancora qualche giorno utile per organizzare la casa e  creare una zona tranquilla dove i bambini possano fare i compiti con serenità.

Per fare i compiti con serenità basta un tavolo.

Non è importante fare grandi cose o avere dello spazio dedicato solo per i compiti di casa. Quanti di noi hanno passato il pomeriggio a fare i compiti sul tavolo della cucina e sarà così per molti ancora oggi!

Quindi, che sia una scrivania o il tavolo da pranzo è importante che questo sia libero dal disordine, pulito e con una superficie liscia.

Molto importante è che il tavolo sia bene illuminato e che la stanza dia silenziosa. No alla televisione accesa, anche se con il sonoro abbassato.

Nella calma e nel silenzio il tempo per i compiti diminuisce della metà!

Organizza lo spazio.

Per fare i compiti con serenità sarà importante organizzare lo spazio, attorno alla scrivania o al tavolo dove i bimbi fanno i compiti.

Avere tutto a portata di mano evita che si perda tempo a cercare le cose. Così si eviterà che i bimbi si distraggano e che tu ti innervosisca. Ricordati che la calma, oltre ad essere la virtù dei forti, è anche il metodo migliore per far concentrare i  figli.

Organizzare tutto il materiale scolastico renderà anche più semplice il riordino da parte dei bambini,che sapranno dove mettere ogni cosa a compiti finiti

Inoltre, i bambini più grandi, possono anche avere bisogno di utilizzare un computer, cerca di predisporre una postazione comoda e visibili per la tua supervisione.

Butta ciò che non funziona, tieni ciò che può servire.

Per fare i compiti con serenità  devi liberarti dal caos prima dell’inizio della scuola, fa un po’ di pulizia.
Inutile tenere pennarelli e penne che non funzionano, matite o carta troppo consumate, colla secca ecc.

Tieni solo ciò che è riutilizzabile.  Se manca qualcosa integrala, ma cerca di mettere a portata di mano dei bimbi solo ciò che è utile per evitare gli sprechi.  La scorta tienila in un posto più protetto dalla polvere e dalla confusione.

fare i compiti con serenità

Riordina i disegni

 

Un punto spesso dolente è quello di riordinare i tanti disegni che i bimbi fanno a casa e a scuola. Per fare i compiti con serenità  è importante non essere circondati da troppe carte inutili. Per molti però non è già difficile sbarazzarsi di carte ed altri oggetti personali quindi lo sarà ancora di più quando si tratta di mettere mano ai disegni dei tuoi figli. Spesso l’indecisione su cosa tenere è cosa buttare è molto grande. C’è sempre il timore di perdere un pezzo della loro crescita e questo mette un po’ di stress.  Ma se sei decisa/o a farlo, perché stai per essere sommersa/o, aiutati con queste domande.

  1. I disegni sono dei doppioni?

Spesso i bambini disegnano o colorano la stessa cosa più e più volte, per perfezionare un disegno o perché amano un soggetto in particolare. Metti tutti i disegni con lo stesso soggetto davanti a  te, guardali bene e poi scegli  solo i migliori Puoi prendere un campione dello stesso disegno, ma di anni diversi, per vedere l’evoluzione delle capacita artistiche. Ma lo stesso disegno fatto più e più volte nello stesso giorno può tranquillamente essere eliminato.

 

  1. Questo disegno è originale?

Quando si sfogliano i disegni è bello tenere da parte i disegni più belli che sono scaturiti dalla voglia di esprimersi del bambino.  Ma i libri o i quaderni da colorare, che sono serviti come esercizio di precisioni, puoi decidere di buttarli.

  1. Rappresenta una fase di crescita o un momento particolare di vita per il tuo bambino?

Mentre una pagina da colorare, come dicevo, non è molto interessante, può essere invece interessante confrontare gli sghiribizzi di un bimbo di due anni, rispetto alle linee più sicure e definite mano a mano che cresce. Potresti fare un piccolo album con uno o due disegni significativi per ogni anno di crescita, sarà un bel ricordo anche per il bimbo quando sarà grande.

 

  1. I disegni rappresentano qualcosa di importante e personale?

I disegni dove sono rappresentati i componenti della famiglia o agli amici sono molto più emozionati e preziosi rispetto ai disegni più generici.

Ad esempio, un’immagine in cui il bimbo disegna la famiglia, incluso il gatto, con tutti i nomi, è molto più probabile che ti e lo emozionerà, anche tra molti anni, piuttosto che l’immagine di un supereroe. Certi disegni li puoi anche regalare a nonni e zii soprattutto se sono stati rappresentati nel disegno.

  1. Quanto tempo e sforzo ha messo il tuo bambino per fare il disegno?

Un disegno fatto con cura e tanto impegno merita di essere tenuto, magari anche appeso alle pareti della casa. Altri invece, fatti in pochi minuti in un momento di noia, e che non sono espressione di un momento o di una situazione particolare, si possono tranquillamente lasciare andare.

  1. Cosa vuole salvare il tuo bambino?

A volte ci facciamo tanti problemi, nel gettare o riciclare i disegni dei bambini, che i piccoli non si fanno, ma è giusto consultarli prima di gettare via (o riciclare) le loro opere d’arte!

Chiedi ai tuoi figli cosa vogliono mantenere e cosa lasciare.  Potrebbero dirti che vogliono tenere “tutto”, ma ciò accade solo se lo chiedi come una domanda aperta. Invece, fornisci loro delle scelte, tipo: “quale dei cinque disegni che hai fatto oggi vuoi tenere?”  In genere lo dicono onestamente e se appenderai in bella vista quello scelto non avranno problemi a sbarazzarti degli altri quattro . Sapranno che è il loro preferito e tu ti sentirai meno in colpa a sbarazzarti del resto.

Naturalmente ci vuole molta attenzione e tatto. L’ordine si impara da piccoli, ed è bello che un bambino abbia cura delle proprie cose e che faccia i compiti con serenità. Ma ricordiamoci che l’infanzia è un periodo delicato. Con una giusta dose di dolcezza e comprensione si possono coinvolgere i bambini nelle scelte che lo riguardano. Si tratta di guidarli, per non creare piccoli traumi, e aiutarli invece a comprendere ciò che per loro è bello, importate e prezioso.

per uno spazio studio sereno ti potrebbe interessare anche questo articolo I colori per studiare.

Foto PinterestFotolia – archivio CASAtherapy

Lascia un commento