Detersivi per i piatti fai da te? Da oggi i piatti li lavo così

detersivi per i piatti fai da te

Perché lavare i piatti con prodotti di cui non conciamo bene gli ingredienti? Ecco alcune semplici ricette per  detersivi per  i piatti fai da te, facili e profumati, per una casa sana.

Agrumi e fiori per un detersivo pieno di sole.

-sapone di Marsiglia liquido

-15 gocce olio essenziale di limone o lemongrass

-6 gocce olio essenziale di lavanda

-5 gocce olio essenziale di bergamotto

 

Riempite di sapone di Marsiglia (diluitelo secondo le istruzioni, se lo usate concentrato) un flacone di plastica da 500ml con tappo dosatore.

Io riciclo le bottigliette vuote, da messo litro, di acqua, e gli avvito un tappo dosatore di vecchi detersivi, ben lavato.

Versate gli oli essenziali. Agitate il flacone prima dell’uso. Versate nell’acqua dei piatti uno o due cucchiai di liquido, quindi lavate come d’abitudine.

 

Detersivo per i piatti profumato agli agrumi

-sapone di Marsiglia liquido

-20 gocce olio essenziale di lime

– 10 gocce olio essenziale di arancio dolce

-5 gocce estratto di semi di pompelmo

Riempite di sapone di Marsiglia (diluitelo secondo le istruzioni, se lo usate concentrato) un flacone di plastica da 500 ml con tappo dosatore. Versate gli oli essenziali. Agitate il flacone prima dell’uso. Versate nell’acqua dei piatti uno o due cucchiai di liquido, quindi lavate come d’abitudine.

Detersivo per i piatti alle erbe aromatiche

sapone di Marsiglia liquido

-l0 gocce olio essenziale di lavanda

-8 gocce olio essenziale di rosmarino

-4 gocce olio essenziale di eucalipto

Riempite di sapone di Marsiglia (diluitelo secondo le istruzioni, se lo usate concentrato) un flacone di plastica da 500 ml con tappo dosatore. Versate gli oli essenziali. Agitate il flacone prima dell’uso. Versate nell’acqua dei  piatti uno o due cucchiai di liquido, quindi lavate come d’abitudine.

 

Per piatti molto unti, versate nell’acqua mezza tazza d’aceto o di succo di limone.

Per sciogliere i residui di cibo incrostati su teglie e tegami, versate subito del bicarbonato di sodio e attendete un quarto d’ora prima di lavare. Se la teglia o il tegame si sono già raffreddati prima che abbiate potuto versarvi il bicarbonato, fate bollire direttamente nella pentola in questione una soluzione di una tazza d’acqua, cinque gocce di olio essenziale di legno di cedro o altro e tre cucchiai di bicarbonato. Lasciate agire la soluzione fino a quando i residui non si staccheranno facilmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.